02 giugno 2015

Una crostata che nasconde un clafoutis

Inizia giugno e con lui il tempo dell'estate, della fine delle scuole (finalmente) e l'inizio di tutta la frutta e la verdura che preferisco!


Sabato mattina, al mercato contadino (mia tappa fissa), ho trovato delle bellissime ciliegie della zona collinare di Verona, vendute direttamente dai produttori: metà me le sono mangiate tornando a casa (!) e con il resto ho pensato di preparare il classico clafoutis.

Il clafoutis è un dolce tipico francese che prevede un impasto simile alle crepes (e quindi molto umido), da cuocere insieme alle ciliegie con il nocciolo.

Spesso ho pensato, però, che a questo dolce mancasse una parte croccante e l'eccessiva umidità non è che mi faccia impazzire...così ho pensato di mettere il clafoutis dentro un guscio di pasta frolla e devo dire che il risultato è stato davvero sorprendente!

Per la pasta frolla ho utilizzato la ricetta che preferisco e che riesce sempre, quella di Luca Montersino che trovate qui.

Dopo aver fatto riposare la pasta frolla in frigorifero per una notte, l'ho rilavorata, infarinando il piano di lavoro, per darle elasticità e riuscire a creare una sfoglia alta 5 millimetri senza farla rompere.

Ho foderato una teglia da crostata con il fondo amovibile, dopo aver ricoperto il fondo con carta forno. 

Ho sistemato bene la pasta negli angoli e ritagliato il bordo a filo con un coltello e ho bucherellato il fondo con una forchetta; infine ho messo la base in frigorifero a riposare.

Intanto ho tagliato a metà e tolto il nocciolo ad una quantità di ciliegie sufficienti e coprire tutta la base di pasta frolla e ho preparato l'impasto del clafoutis con:

2 uova medie di galline spiritose
4 cucchiai rasi di zucchero di canna (io Zefiro di canna perché è più facile da incorporare alle uova)
1 goccio di estratto di vaniglia
4 cucchiai rasi di farina 00 setacciata
150 ml di panna fresca

Ho sbattuto bene le uova intere con lo zucchero, ho aggiunto la vaniglia e, un cucchiaio alla volta, la farina, stemperando molto bene con la frusta per evitare i grumi.

Ho aggiunto a filo la panna, per ottenere una pastella fluida al punto giusto e ho versato il composto sulla pasta frolla già ricoperta completamente dalle ciliegie a metà.

Ho infornato in forno già caldo a 160° per circa 30/40 minuti, avendo cura di lasciare la teglia a contato con la base del forno per gli ultimi 10 minuti, in modo da rendere ben cotta la base.

Spolverizzate con zucchero a velo e potete gustare appena si sarà un poco raffreddata! ;)


Nessun commento: