21 novembre 2014

Torta cioccolatosa alla birra o Guinness chocolate cake




Da un po' cercavo una torta al cioccolato ma senza cioccolato, da poter far assaggiare ad un'amica allergica alla frutta a guscio e quindi impossibilitata a mangiare praticamente qualsiasi tipo di cioccolato (a proposito conoscete marche di cioccolato fondente che non riportino nella dicitura che "potrebbe contenere frutta a guscio"?!?).
A lei mancano moltissimo le torte cioccolatose, tipo brownies, ma non riesco a trovare un cioccolato davvero affidabile...
Oggi, che è il suo compleanno, le farò assaggiare questa torta, vista e rivista, prima da Nigella, poi da Sigrid e che ho variato solo nella copertura, sperando che possa appagare la voglia di cioccolato, anche se il cioccolato non c'è ;)
Aspettiamo l'assaggio per il verdetto e TANTI AUGURI!
Guinness chocolate cake
Ingredienti
guinness 400 mlzucchero di canna (demerara) 350 g
farina 225 g
burro morbido 225 g
uova 4
cacao amaro in polvere 100 g
bicarbonato 2 cucchiaini
lievito per dolci mezzo cucchiaino
Copertura 
cream cheese (tipo philadelfia) 200 g
panna da montare 250 g
zucchero a velo 60 g
cognac 2 cucchiai 
Ho lavorato il burro morbido con lo zucchero per 10 minuti buoni con la planetaria.
Ho incorporato le uova una alla volta. 
Ho setacciato la farina insieme al lievito e al bicarbonato e, in un’altra ciotola, ho unito la birra con il cacao, mescolando molto bene per evitare i grumi.
Sempre sbattendo ho aggiunto al composto di burro/zucchero/uova la farina e la birra con il cacao, fino ad ottenere un’impasto omogeneo e non troppo compatto. 
Ho versato una parte in uno stampo dal bordo amovibile di 20 cm di diametro, avendo cura di rivestire il fondo e i bordi dello stampo, prima con del burro, poi con della carta da forno e infornare a 180° per 1 ora abbondante, o fino a quando la torta sarà cotta.
Ho riempito anche 8 stampini da muffin, che ho cotto per la metà del tempo...per accontentare i ragazzi :) Se si vuole si può usare tutto l'impasto utilizzando uno stampo da 25 cm di diametro, ma a me piacciono le torte piccine ;)
Ho sfornato e lasciato raffreddare completamente, infine, sempre con la frusta, ho montato la panna, aggiunto il cream cheese e lo zucchero a velo in modo da ottenere una crema bella densa e alla fine ho aggiunto uno splash di cognac.
Ho spalmato la crema sulla superficie della torta, e coservato al fresco per un’oretta prima di servire...
1- A differenza delle altre ricette trovate, io non ho usato per la copertura solo formaggio cream cheese, perché mi sembrava di ottenere una crema troppo pesante;
2- Sempre nella copertura ho utilizzato 1/4 dello zucchero della ricetta...troppo zucchero copre, a parer mio, il sapore autentico del dolce;

19 novembre 2014

Grissini al cioccolato: perché no?

Una voglia di dolce, ma non eccessivamente dolce?
Uno sfizio, un impasto che si prepara intanto che lo si legge, un profumino di buono che inonda la cucina: i grissini al cioccolato sono già pronti!

La ricetta, davvero semplice e veloce, l'ho presa dalla grande Paoletta, che è sempre una garanzia nel campo dei lievitati.

I grissini al cioccolato mi hanno stupita davvero e sono piaciuti ai miei ragazzi, anche senza aspettare che si raffreddassero...provateli e fatemi sapere il vostro parere :)




GRISSINI AL CIOCCOLATO

Ingredienti

Farina 1 500 g
sale 8 g
acqua 250/260 g
strutto 20 g
malto 1 cucchiaio (io ho omesso)
lievito di birra fresco 10 g
cioccolato 150 g (ho tagliato a scaglie una tavoletta e mezza di fondente al 70%)

Ho messo tutti gli ingredienti tranne il sale e la cioccolata.
Dopo 7 minuti ho aggiunto il sale e la cioccolata.
Ho impastato 15 minuti in totale, gli ultimi minuti a velocità più alta.
Ho fatto un filoncino, e ho messo a riposare su di un tagliere, coperto, per 30'- 40' coperto.
Ho tagliato a pezzettini, allungato con le mani, e lasciato riposare 20'.

Ho infornato a 230° per circa 10'. 
Si conservano in una scatola di latta per qualche giorno, ma se dovessero diventare morbidi s possono ripassare in forno caldo per circa 2/3 minuti.



14 novembre 2014

La torta al latte caldo: morbidissima e veloce!






Da tantissimo tempo vedo questo tipo di impasto girare sui blog che seguo e che amo. 


L'ho vista la prima volta da Tuki e l'ho ritrovata da poco da Arabafelice e mi sono detta che alla fine avrei dovuto provarla anch'io!


L'esperimento è stato più semplice e veloce di quel che credevo:

la torta, infatti, a parte la montatura iniziale delle uova che richiede circa 5 minuti, si impasta in pochissimo tempo e la riuscita è incredibile!!

Mi sono stupita moltissimo, perché in circa 7/8 minuti l'impasto era pronto per il forno e mentre lo versavo nella teglia, iniziava già a lievitare.


Io ve la consiglio davvero, per una colazione soffice o una merenda confortante.




Ingredienti

da The Cake Book di Tish Boyle
per uno stampo da 22 cm (ma anche da 20)

3 uova intere
170 g di zucchero (io zucchero di canna)
170 g di farina (io farina semintegrale)
8 g di lievito per dolci
un pizzico di sale
120 ml di latte
60 g di burro
una bacca di vaniglia (io il mio estratto di vaniglia homemade)

zucchero a velo

Ho montato con la planetaria le uova intere con lo zucchero per cinque minuti, in modo da ottenere un composto soffice che "scriva".
Ho fatto sciogliere il burro nel latte, portandoli a bollore e aggiungendo, a fuoco spento, un cucchiaio di estratto di vaniglia.
Con una spatola e con delicatezza ho unito farina, sale e lievito setacciati al composto di uova e ho versato subito il composto di latte caldo sempre usando la spatola.
Ho riempito immediatamente una teglia foderata con carta forno (anche sui bordi uscendo di un paio di cm dal bordo della teglia, perché cresce molto) e ho cotto in forno preriscaldato a 175 gradi per circa mezz'ora.
Ho fatto raffreddare la torta e l'ho spolverizzata con zucchero a velo!


Ottima, veloce, soffice :)

12 novembre 2014

L'Angelica e i giorni di pioggia.

Ripropongo una ricetta delle care Sorelle Simili, semplice, profumata e soffice: vi conquisterà!

E' una ciambella lievitata che si prepara davvero velocemente, ma che con il suo profumo riempie davvero la casa di buono, soprattutto in questi giorni carichi di umidità e che pioggia...

In poche parole, come sono solite dire Margherita e Valeria, vi darà molta soddisfazione :)



Lievitino
Gr 135 di farina di forza
Gr 13 di lievito di birra
Gr 75 di acqua

Amalgamare tutti gli ingredienti e lasciare lievitare per 30 minuti.

Impasto

Gr 400 di farina di forza
Gr 75 di zucchero
Gr 120 di latte tiepido
3 tuorli d’uovo
1 cucchiaino di sale
gr 120 di burro


per la glassa
4 cucchiai di zucchero a velo
1 chiara d’uovo

e inoltre
gr 75 di uva sultanina
gr 75 di scorza d’arancio candita
gr 50 di burro fuso

In una ciotola mettere la farina, fare la fontana , mettere al centro il latte tiepido, i tuorli, il sale e amalgamare con un poco di farina.

Unire il burro e finire l’impasto battendo fino a quando si staccherà dalle pareti della ciotola.

Rovesciare sul tavolo, unire il lievitino e battere finché i 2 impasti saranno ben amalgamati.

Rimettere nella ciotola unta e lievitare 1 ora finché sarà raddoppiata.
 Rovesciarla sul tavolo infarinato e stenderla formando un rettangolo di 2-3 mm di spessore, senza lavorarla.

Pennellare abbondantemente con il burro fuso, cospargere con l’uva sultanina, precedentemente ammollata e asciugata , e di scorza di arancio candita e tritata.
Arrotolare il lato più lungo. Tagliare questo rotolo a metà per il lungo con un coltello affilato e sottile, infarinandolo ogni tanto.
Separare delicatamente i 2 pezzi, girarlo tenendo il lato tagliato verso di voi e formare una treccia facendo in modo che la parte tagliata rimanga il più possibile all’esterno.
Mettere su una teglia da forno e chiudere a ciambella.
 Pennellare con burro fuso e far lievitare 30-40 minuti coperta a campana (deve quasi raddoppiare).
Cuocere in forno a 200° C per 30-40 minuti. Nel frattempo diluire i 4 cucchiai di zucchero a velo con chiara d’uovo fino ad avere una glassa semi densa. 
Appena l’angelica esce dal forno, pennellarla con la glassa e lasciarla asciugare. Volendo si può mettere ad asciugare in forno per 30 secondi.








da "Pane e roba dolce" autore Sorelle Simili ed. Fuorithema


07 novembre 2014

I biscotti al doppio cioccolato più buoni del mondo!

"Attenzione! Questi biscotti possono creare dipendenza!"




Ho trovato un biglietto con questa frase aprendo la scatola di latta dove avevo nascosto questi biscotti e l'autore del messaggio è stato il mio spiritoso 13enne!

La verità è che ha ragione e questi biscotti, più che conservati, vanno nascosti...soprattutto se le mamme li vogliono assaggiare :)

L'autrice della ricetta (unione di due ricette) è Elena, alias Comida de Mama e devo dire che ha creato un biscotto scioglievole e coccoloso.

Ricetta?

Pronti per provarli?

Biscotti per 60 pezzi (perché 30 sono troppo pochi)

farina 0 240 g
cacao 120 g
sale di Cervia* 1 cucchiaino (io Maldon)
burro 230 g
zucchero 260 g + quello per impanarli (per impanare io di canna)
tuorli d'uovo 2
panna fresca 2 cucchiai

Preriscaldare il forno a 175 gradi.
Setacciare farina, cacao e sale.
Sbattere il burro con lo zucchero fino ad avere una crema morbida e spumosa.
Unire i tuorli e la panna e amalgamare.
Aggiungere il mix di farina e mescolare bene in modo che sia ben incorporato. Lavorare l'impasto con le mani per renderlo una palla soda. 
Preparare una ciotolina piena di zucchero e foderare la piastra di carta da forno. Prelevare un cucchiaino di impasto, rotolarlo tra i palmi della mano per fare una pallina, passarlo nello zucchero e posarlo sulla piastra schiacciando lievemente.
Posizionare le palline a 2-3 cm di distanza.
Affondare la punta del manico di un cucchiaio di legno in mezzo ad ogni biscotto per fare una rientranza abbastanza (senza bucare il biscotto).
Infornare per 10 minuti, non di più!
Prelevare la teglia dal forno e se alcune rientranze hanno perso definizione premere leggermente mentre sono caldi. 


Ganache

250 gr di cioccolato fondente (io 70%)
50 gr di zucchero
150 gr di panna liquida


Tagliare il cioccolato a pezzetti. Sciogliere lo zucchero in un pentolino e farlo caramellare. Aggiungere la panna (attenzione agli spruzzi) e far cuocere finché il caramello si sarà sciolto. Aggiungere il composto caldo al cioccolato e far sciogliere il tutto finché sarà spalmabile.
Riempire con la crema tiepida un sac à poche, farcire i biscotti con la crema di cioccolato e  cospargerli con pochissimo sale Maldon.


Quando saranno freddi riporre in una scatola di latta.

A voi!