Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

IL PANE DELLA QUARANTENA

Non ho mai sperimentato così tanto in cucina, come in questo periodo.
Certo io amo da sempre cucinare e soprattutto impastare, tanto che ne ho fatto il mio lavoro, ma il tempo che ci ha “regalato” questo strano e tremendo evento mondiale, mi ha permesso ancora di più di conoscere e sperimentare con lieviti e farine.

Il li.co.li (lievito in coltura liquida) che posseggo da tempo e che rinfresco con dedizione almeno 2 volte a settimana è diventato un bene prezioso, soprattutto in questo periodo in cui il lievito di birra sembra introvabile e mi ha “costretto” a studiarlo di più e a metterlo al lavoro più spesso.

Dopo varie prove, ieri ho sfornato un pane davvero soddisfacente, bello leggero ed alveolato, che cantava di gioia mentre si raffreddava e al taglio ci ha regalato un profumo ed una consistenza meravigliosi.

In tanti mi avete chiesto di questo pane e di come poterlo realizzare e ho quindi deciso di scrivere un post sul mio blog, che da tanto è dormiente, in modo che resti accessibil…

Ultimi post

I biscotti di panpepato

Fantastik alla crema leggera e fragole

Bocconcini di semola rimacinata di grano duro di Fabio Bertoni panificatore

Laugenbrot

La Torta Paradiso preparata con il cuore

Quadrati Linzer e calendario d'Avvento

La pasta sfoglia di M. Conticini