Bocconcini di semola rimacinata di grano duro di Fabio Bertoni panificatore



Quanti tipi di pane si possono immaginare e produrre?
La tradizione italiana e non solo, ci ha abituato a tantissimi tipi di pane diverso, preparati con tecniche e farine differenti, che si adattano ai diversi piatti tradizionali e alle diverse occasioni di condivisione.

Questo pane, impastato con sola semola rimacinata di grano duro e una biga (un preimpasto preparato con farina di forza, lievito e acqua) lievitata almeno 16 ore, è fragrante e molto profumato e accompagna perfettamente il pranzo in famiglia, ma è perfetto per accompagnarci nelle scampagnate sui prati.

Panini semplici e profumati, perfetti per essere completati con una buona fetta di salame, ma che ospitano benissimo anche una fetta di cotechino, come si usa dalle mie parti nel periodo in cui si festeggia il 15 agosto!

Ingredienti per circa 30/32 panini

Per la biga da preparare 16/20 ore prima 

200 g di farina di forza (Manitoba)
90 g di acqua
2 g di lievito di birra fresco

Per l'impasto

800 g di semola rimacinata di grano duro
650 g di acqua
200 g di biga pronta
25 g di lievito di birra fresco
35 g di olio extravergine di oliva 
20 g di sale

Il giorno prima di impastare il pane, preparare la biga, impastando velocemente e lasciare a temperatura ambiente (18°/20°), coperto per circa 16/20 ore.

Il giorno seguente mettere nell'impastatrice la semola, la biga, 500 g di acqua a temperatura ambiente e l'olio.
Iniziare a lavorare lentamente, aggiungendo a poco a poco l'acqua rimanente e, alla fine, il lievito fresco e il sale.

L'impasto risulterà morbido e si dovrà lavorare per circa 10 minuti per ottenere un impasto ben incordato (non aggiungere farina).

E' possibile lavorarlo anche a mano, con molta pazienza e aiutandosi con una spatola raschietto per pasta, per aiutarsi nello staccare l'impasto dal piano di lavoro.

Mettere l'impasto terminato e ben incordato a riposare in una ciotola unta con olio per circa 20/30 minuti, comprendo per evitare si secchi in superficie.

Infarinate con semola rimacinata il piano di lavoro e rovesciare l'impasto, cospargerlo generosamente sempre con la semola e con le dita schiacciarlo, fino a formare un rettangolo.

Con la spatola raschietto, ricavare tanti piccoli quadrati o triangoli e metterli a lievitare su teglie coperte con carta forno, coprendo in modo che lievitino senza seccare.

Lasciare raddoppiare i bocconcini (ci vorrà circa un'ora).

Preriscaldare il forno a 220/230 °, mettendo una teglia sul fondo del forno, in modo che si riscaldi.

Al momento di infornare i panini, buttare sulla teglia rovente una tazza di acqua fredda, in modo da formare vapore nel forno e lasciare cuocere, in modalità ventilato, per circa 15 minuti.




Commenti

Anonimo ha detto…
Your means of describing all in this post is actually good, every one be able to easily understand it, Thanks a lot.

Post più popolari