05 marzo 2010

Budino al cioccolato

Pomeriggio freddo e con aria da neve.

Pomeriggio prefestivo durante il quale ci si riposa e non si fanno i compiti.

Cosa c'è di meglio di un buon budino, veloce veloce, da mangiare ancora tiepido?

Cosa c'è di meglio che avere dei bei baffi scuri attorno alla bocca mentre dividi le figurine in silenzio?




BUDINO AL CIOCCOLATO
Metto 5 cucchiai di zucchero in una casseruola, aggiugo 2 cucchiai di cacao amaro, 2 cucchiai di amido di mais ed in pizzico di sale.
Mescolo bene ed aggiugno 2 uova medie intere. Dopo poco aggiungo 600 ml di latte alta qualità e 200 g circa di cioccolato fondente a pezzetti.
Porto sul fuoco a fiamma media e mescolo fino ad ebollizione.
Aggiungo essenza di vaniglia e distribuisco in ciotoline.

Servire tiepido o freddo con o senza panna.

Ricetta liberamente interpretata da "Guarda e cucina" di Tina Davis

11 commenti:

paolaotto ha detto...

io adoro il budino! Mi ricorda tanto la mia cara nonnina quando io piccina piccina raccoglievo quel che rimaneva nella teglia....grazie Barbara! Un abbraccio e buon w.e.. Paola

Luciana ha detto...

Buonissimo....lo adoro...bravissima cara, un bacio Luciana

Forchettina Irriverente ha detto...

E' un dolcissimo modo per iniziare il fine settimana. Non chiederei di meglio nemmeno io ... Manu

ilcucchiaiodoro ha detto...

Adoro il budino,specie se è al cioccolato! é tanto che ho voglia di preparalo... e me lo hai ricordato ancora...

Lo ha detto...

wow...la mia gnoma golosa adora il budino le regalo la tua ricetta!!! come stai? un bacionissimo

Alex ha detto...

L'ho visto sul forum, Barbara. Mio marito adora i budini al cioccolato, mi sa che quando tornerá a casa (é in Calabria da una settimana per lavoro) una bella sorpresa sará proprio il tuo budino!!

Diletta ha detto...

Barbarina...da quanto tempo non mangio un budino!!!! Bisogna subito rimediare!

Un cioccosorriso,
D.

Sere ha detto...

Ciao Barbara
appena ho visto questa ricetta (e grazie al cielo che l'ho vista!) me ne sono innamorata
e non vedevo l'ora di avere l'occasione di provarlo
siccome avevo degli avanzi di pan di spagna dalla mimosa che ho fatto ieri, ho fatto un "tiramisù" alternando il pds inzuppato al tuo budino
meraviglioso, credo sia proprio la ricetta che cercavo da tanto
solo una cosa
io l'ho messo "in terrina", per cui non ho ancora visto bene la consistenza, ma se io volessi ottenere un budino "sformabile", come posso fare? magari aumentare l'amido? aggiungere colla di pesce? mi dai un consiglio? :) ti ringrazio

Sere

Barbara ha detto...

E' solo un budino, ma ai bambini (e non solo) piace ed è una merenda completa senza aromi artificiali o troppi grassi.

E' molto cremoso, in questa versione e non è il tipico budino da sformare.

Per il budino da capovolgere, io mi affiderei alla ricetta di Fausto Fraccalini, vecchia conoscenza di C.I.:

100 g di farina setacciata
100 g di zucchero
100 g di cacao amaro setacciato

unisco le polveri ad 1 litro di latte e porto a bollore mescolando bene.
Far bollire per circa 1 minuto.
Versare in uno stampo inumidito (acqua, liquore, vermouth...) e lasciare raffreddare.
Sul forno si possono mettere biscotti savoiardi o amaretti inzuppati...
Le ricette di Fausto sono una garanzia!

Buona giornata a tutte!

Caralulù ha detto...

Ecco aspettavo l'occasione giusta! Direi che oggi,data la bella giornata, per scaldarmi l'animo proverò a farlo...dico proverò, perchè a me il budino NON VIENE MAI BENE! Vediamo,ho molta fiducia nelle tue ricette l'aspetto è ottimo!Ti saprò dire...a presto dunque un bacio luisa

Chubs ha detto...

Buono buono!!! Finalmente posso preparare un buon budino senza ricorrere a quelle "bustine pronte"! Grazie Barbara!