Pane bianco semplice...morbidissimo



Il mio personale "Pan Bauletto".

A casa mia, a colazione e non solo, si tostano fette di pan bauletto (quello da supermercato), che poi viene spalmato di burro, soprattutto salato.
Oggi ho provato a farlo io, in casa, seguendo la ricetta, lunga ma non difficile, del libro di Emmanuel Hadjiandreu.

Il pane è davvero morbido, anche senza alcun grasso aggiunto, il profumo splendido e uno è già sparito...





Ingredienti per 1 pane da 500 g circa

300 g farina bianca per pane (io la 0 della Coop - ottima)
6 g di sale (1 cucchiaino raso)
2 g di lievito secco attivo (o 7 g di quello di birra fresco)
200 ml di acqua tiepida (non troppo calda per non far morire il lievito)

Procedimento

Ho preparato due ciotole. La prima con farina e sale, la seconda, più grande, con acqua e lievito ben sciolto.
Ho unito gli ingredienti secchi a quelli liquidi e ho mescolato con un cucchiaio di legno, lavorando brevemente a mano.
Ho coperto e lasciato riposare 10 min.
A questo punto ho iniziato a lavorare, direttamente nella ciotola, tirando una parte dell'impasto e portandola verso il centro. Girando la ciotola, ho eseguito questa operazione circa 8/10 volte, in modo da lavorare tutto l'impasto. 
Ho coperto e lasciato riposare altri 10 minuti.
Questa operazione va fatta ad intervalli sempre di 10 minuti per 4 volte.
Dopo la quarta volta l'impasto dovrebbe essere liscio. 
L'ho capovolto nella ciotola, l'ho coperto e lasciato lievitare per circa 1 ora.
Quando l'impasto è almeno raddoppiato l'ho trasferito sul piano infarinato e schiacciandolo gli ho dato una forma ovale.
Ho piegato le estremità dell'ovale verso il centro e iniziato a dare al rettangolo la forma di una pagnotta.
Ho ripiegato l'estremità superiore del rettangolo di 1/3 verso il centro, premendo l'impasto e ho continuato fino alla fine della pasta a ripiegare in modo da ottenere un panetto regolare.
Ho messo il panetto in una forma di legno (va bene anche una forma da plum-cake) da circa 500 g, foderata di carta forno e ho coperto, lasciando lievitare per circa 40/50 minuti.
Circa 15 minuti prima di terminare la lievitazione ho acceso il forno (ventilato) a 240° a ho messo una placca da forno in basso.
Ho preparato una tazza d'acqua e, al momento di infornare il pane
(a metà altezza) ho versato l'acqua nella placca già calda, in modo da provocare vapore.
Ho lasciato cuocere per circa 35 minuti.
Quando l'ho tolto dal forno ho controllato che il pane, dando un colpetto sul fondo, suonasse vuoto.


Aggiornamento

Ho usato il pane bianco, già tagliato a fette e congelato, per preparare un pranzo veloce e saporito!

Scaldato sulla piastra antiaderente si è scongelato in pochi istanti.

L'ho farcito con frittatina alle erbe provenzali, fettina di salame ungherese (per dare il sapore affumicato) e una fettina di brie.

Tostato su entrambi i lati e servito: ottimo! 


Commenti

fiOrdivanilla ha detto…
Caspita.... mi sembra OTTIMO!
Barbara ha detto…
Grazie Manuela!
E' davvero ottimo!
Mia figlia, mentre scrivevo il post, mi ha detto di non scrivere "pan bauletto", perché questo è molto più buono ;-)
paola ha detto…
non ho dubbi! sembra di sentirne il profumo!
giulia pignatelli ha detto…
Sembra ottimo!
@ Giulia: fatto e rifatto devo dire che merita proprio, altro che quello del famoso "panificatore spagnolo" ;)

Post più popolari