07 marzo 2015

Piccole brioche profumate




« Se non hanno più pane, che mangino brioche!»

Frase famosa, attribuita erroneamente a Maria Antonietta, regina di Francia, ma che sempre ha fatto indignare, di fronte allo scherno della povertà...

In ogni caso io direi oggi...magari! 
La brioche é davvero molto più soffice, nutriente e profumata del semplice pane, soprattutto se paragonata al pane del 1700 che sarà stato integrale e "pesante".

La brioche é davvero una nuvola golosa, da addentare sia appena tiepida così com'è, sia riscaldata e generosamente spalmata con burro e marmellata: sempre buona!

In più, con questa ricetta, presa dal libro di Emmanuel Hadjiandreu, è davvero facilissima e veloce.

Qui la ricetta che vi invito a provare: io ne ho ricavato dodici profumate briochine, che si sono mantenute, chiuse in una scatola di latta, per tre giorni buoni.

Ricetta per uno stampo per plumcake da 500 gr 
o per 12 stampini da muffin

250 gr di farina 0
4 gr di sale
40 gr di zucchero
10 gr di lievito di birra secco attivo
60 ml di latte intero leggermente scaldato
1 arancia non trattata (facoltativa)
2 uova medie
100 gr di burro morbido

Per la finitura
1 uovo medio sbattuto 


zucchero in granella (se si vuole)


In una ciotola ho sciolto il lievito con il latte tiepido ed una generosa grattugiata di buccia di arancia non trattata. 
Ho aggiunto 2 uova medie (tenute a temperatura ambiente) appena sbattute.
Ho aggiunto gli ingredienti secchi: farina, sale, zucchero e ho lavorato brevemente con una spatola di silicone.
Ho completato lavorando con una mano, nella ciotola: l'impasto risulta molto umido.
Ho coperto l’impasto e ho lasciato riposare per 10 minuti.
Ho lavorato ancora a mano, brevemente l’impasto, portando verso il centro l'impasto, girando la ciotola e ho coperto di nuovo.
Trascorsi i 10 minuti, ho lavorato ancora brevemente l’impasto, per la terza vola l'ho lasciato riposare altri 10 minuti.
A questo punto, ho preso il burro, e ho impastato con le mani, aggiungendolo pian piano all’impasto, partendo dal centro, così da farlo incorporare. 
Ho fatto riposare l’impasto altri 10 minuti.
Ho ripreso l'impasto, lavorandolo sul piano leggermente infarinato, battendolo bene, in modo da farlo diventare liscio e ben incordato (non deve appiccicare più). Ho coperto l'impasto e l'ho messo a lievitare in frigorifero per 1 ora.


Trascorsa l’ora, ho ripreso l’impasto, l'ho sgonfiato e trasferito su un piano leggermente infarinato.
Ho diviso in 12 pezzi perfettamente uguali.
Ho rotolato ogni pezzo nelle mani fino ad ottenere palline perfettamente rotonde e lisce.
Ho imburrato gli stampini e trasferiteci dentro le palline.



Ho coperto e fatto lievitare per altri 40 minuti circa
Circa 20 minuti prima di infornare, ho acceso il forno a 200° e ho messo la solita teglia vuota sul fondo del forno.
Una volta che la brioche è lievitata, ho spennellati la superficie con l’uovo sbattuto, ho spolverizzato con zucchero in granelli.
Ho infornato e versato una tazza d’acqua nella teglia rovente sul fondo del forno.

Ho cotto per circa 20 minuti, fino a quando non sono state perfettamente dorate.

Sfornate e gustate!

Nessun commento: